La Pietra

VICENZA STONE

The Material is called Nanto or Vicenza Stone and it has always been one of the most used stone in Veneto Villas and Garden; one of the greatest exponent of the use of Vicenza Stone has been the famous architect Andrea Palladio. Thi material is mined from quarries in the Berici hills near Vicenza, so as not to spoil the hilly scemery of our landascape, being a sedimentary stone, it is characterized by the presence of fossils, shells and spots of oxides which are not to be considered as lessening its valve or beauty but as somothing which makes evident and enhance its naturalness and materiality. The Vicenza Stone, like all sedimentary stone is suitable for sculptures and benefits from a na tural hardening process with time.
It was used by the major sculptors and architects of Renaissance and of all the ‘600, from Palladio to Falconetto, from Sanmicheli to Sansovino.LA PIETRA DI VICENZA

La nostra tradizione affonda le sue radici tra i pendii dei monti Berici, dove da sempre viene estratta e lavorata la pietra di Vicenza per la decorazione di giardini, ville e palazzi signorili del Veneto. Con questa pietra che ben si presta ad essere scolpita, sono stati realizzati i capolavori del Palladio, il quale consolida con le sue opere i canoni dell’ architettura tra il 1500 ed il 1600, si tratta di una pietra sedimentaria di color beige chiaro nella quale sono spesso visibili conchiglie fossili, ossidi ed altri detriti calcarei, sedimenti che sono da considerarsi un pregio del materiale perché mantengono vivo il senso materico anche attraverso la lettura delle forme.
Si hanno testimonianze dell’uso di questa pietra sin dal periodo romano, almeno nella zona del Vicentino.  Fu usata dai maggiori scultori e architetti del Rinascimento  dal Palladio al Falconetto, dal Sanmicheli al Sansovino.